Retailtainment

Shopping esperienziale o retailtainment: ecco come cambia l’esperienza di acquisto in negozio grazie alle nuove tecnologie.

Retailtainment. Che l’abbiate già sentita oppure no, questa sembra essere una delle parole chiave per il settore retail anche nel 2019. I più recenti studi di marketing in tale settore, infatti, definiscono lo shopping esperienziale – o retailtainment – come uno dei principali trend che brand e store devono seguire per poter stare al passo con i repentini cambiamenti demografici, attitudinali e tecnologici della società attuale.

Con l’incremento prepotente delle vendite online e con i nuovi comportamenti d’acquisto da parte dei consumatori, prima fra tutti l’autonoma ricerca di informazioni, lo store fisico ha dovuto mettere da parte le classiche strategie di vendita e rinnovarsi, abbracciando “il nuovo” e trovando soluzioni mirate che potessero coinvolgere e intrattenere il cliente. Non basta più proporre il massimo a livello di professionalità, qualità e convenienza, ma è necessario offrire al consumatore un’esperienza personalizzata, memorabile e unica. E quale strumento migliore della tecnologia?

Il progetto realizzato da Gothamsiti per Ottica Lux si inserisce perfettamente in questa nuova realtà. Da sempre considerato store di riferimento sia dagli amanti dell’occhiale iconico sia dai più alternativi, Ottica Lux ha accolto questa nuova sfida e ha scelto di coniugare il meglio dell’esperienza diretta instore e delle dinamiche online. Così, avvalendosi della collaborazione di Gothamsiti, ha studiato un approccio comunicativo diverso e ha installato nei propri punti vendita un totem preventivatore. Questo device consente ai clienti di creare il proprio occhiale ideale secondo le proprie disponibilità ed esigenze. Il consumatore, infatti, dopo aver scelto il prezzo della montatura, prosegue nell’esperienza specificando difetto visivo, tipo di lente, indice di spessore e trattamento della lente desiderato. A seconda delle opzioni selezionate, il prezzo dell’occhiale varia e si aggiorna ad ogni step, fino a conclusione del procedimento.

Pur trovandosi in uno store fisico, il cliente riesce quindi ad acquisire tutte le informazioni necessarie in assoluta autonomia e in maniera totalmente indipendente, rendendo l’acquisto stesso più interattivo, dinamico e rapido.

Sicuramente questo è solo uno dei tanti modi in cui abbracciare la tecnologia e guardare ad un futuro più digitalizzato. Ciononostante, per noi e per le aziende che fanno parte di Iobo, sono proprio i progetti di questo genere a rappresentare il punto di partenza per metterci alla prova in nuove sfide e in nuovi settori.

i